CODING – Programmazione informatica e pensiero computazionale

Master Universitario di Primo Livello 60 CFU – 1500 ore/ Perfezionamento 1500 ore 60 CFU

OBIETTIVI

  • Acquisire competenze sulla didattica del Coding e del Pensiero Computazionale;
  • Utilizzare strumenti software quali Scratch (per insegnare a pensare in maniera creativa) e Zelio soft (per insegnare a pensare e risolvere problemi in maniera algoritmica);
  • Fornire le opportune strategie di integrazione e tecniche di insegnamento per gli alunni;
  • Fornire le conoscenze e le competenze per approcciarsi alla classe nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo, nell’ottica dell’interdipendenza e di una didattica metacognitiva, come ad una comunità di apprendimento cooperativo;
  • Didattica del Coding anche in presenza di BES come un’occasione di ripensamento di pratiche educative e didattiche;
  • Promuovere l’inclusione attraverso una metodologia che sfrutti positivamente le tecnologie informatiche e gli stimoli del Coding.
  • Calibrare il ruolo dell’insegnante nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo alla luce di reti di sostegno tra alunni ed efficacia del toutoring .

LE PRINCIPALI AREE

1. Il contesto
La scuola intesa, oggi, come “campo”, ovvero terreno per l’antropologo contemporaneo, dove il docente è sintesi tra competenze comparative, storiche e strategie pratiche. Il ruolo dell’insegnante nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo grazie a reti di sostegno in particolar modo tra alunni ed efficacia del tutoring tende ad avere una classe, alla luce di una consapevole interdipendenza, che è comunità di apprendimento cooperativo.
2. Gli strumenti a supporto dell’integrazione scolastica
Il coding ed il pensiero computazionale forniscono un metodo di analisi e soluzione dei problemi anche complessi. Consentono di affrontare qualsiasi problema in maniera algoritmica, individuando una strategia per raggiungere la soluzione, e suddividere il percorso in tanti step sequenziali. Ciò non esclude la flessibilità e la capacità di modificare tale strategie quando intervengono nuove esigenze che richiedono adeguamenti in itinere.
3. Le competenze fondamentali
Sviluppare le competenze comportamentali, relazionali, negoziali, organizzative e gestionali, fondamentali per caratterizzare una valutazione in grado di assicurare il miglioramento della qualità delle performance  delle varie componenti del sistema, facendo leva sull’aspetto motivazionale. Il coding ed il pensiero computazionale richiedono una forma mentis di tipo logico-matematico-scientifico-filosofico. Queste caratteristiche vengono ben sintetizzate nelle capacità di programmazione di PC, sistemi di automazione, robotica.
4. Le tecnologie per la scuola
Presentare e promuovere il corretto utilizzo dei principali strumenti informatici e tecnologici a supporto dell’azione del docente che ha come obiettivo primario una scuola inclusiva con particolare attenzione ai casi di studenti con DSA e delle attività di carattere didattico, organizzativo e gestionale nella scuola. L’impiego di tali strumenti muove dall’analisi di alcuni temi generali e si sviluppa attraverso la realizzazione di prototipi predisposti in gruppi e discussi collettivamente.

 

Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria
 

Per saperne di più scrivi a : info.unifad@gmail.com

Comments are closed.

//]]>